In dicembre i ragazzi di 3° hanno conosciuto, tramite la mostra fotografica “E salutate le rondini. Terezin: disegni e poesie dei bambini del campo di sterminio” e l’intervento in classe di Piero Beldì e Carlo Chinetti, ideatori e curatori dell’esposizione per l’Associazione Stella Alpina, la straziante testimonianza dei coetanei rinchiusi nella cittadella di Terezin, nell’attuale Repubblica Ceca, per la sola “colpa” di essere ebrei. Disegni e poesie quanto mai vivi, nitidi, pieni di emozioni, che testimoniano la volontà di vivere, di cogliere gli attimi dell’esistenza, ma anche la lucidità di vedute di questi ragazzi, successivamente approfonditi – quanto a contestualizzazione storica – con le docenti di italiano e storia, e come suggestioni in positivo con le insegnanti di Arte per realizzare la mostra e il calendario di farfalle dal titolo “Fiori in volo”.